In Olanda treni a ‘vento’ entro il 2018

Nei Paesi Bassi si punta a costruire la prima rete ferroviaria alimentata esclusivamente a energia eolica entro i prossimi 3 anni, riducendo così le emissioni di CO2 del 20%.

Nei Paesi Bassi si punta a costruire la prima rete ferroviaria alimentata esclusivamente a energia eolica entro i prossimi 3 anni, riducendo così le emissioni di CO2 del 20%.

I viaggi in treno in Olanda diventano ancora più sostenibili. Grazie a un progetto promosso dalla compagnia energetica Eneco, in collaborazione con la joint venture Vivens di cui fanno parte anche le ferrovie olandesi, l’intera rete ferroviaria sarà alimentata al 100% da elettricità pulita prodotta da energia eolica.

Attualmente, in Olanda gli impianti eolici già attivi forniscono la metà dell’energia elettrica richiesta dalla rete ferroviaria. La transizione a un sistema di alimentazione completamente rinnovabile si compierà nel giro di tre anni. L’energia arriverà dagli impianti olandesi, ma anche dal Belgio e dai Paesi scandinavi.
Secondo i termini dell’accordo tra Eneco e Vivens, infatti, la metà della flotta di treni elettrici già nel 2015 funzionerà usando energia rinnovabile, quota che salirà al 70% nel 2016 e al 95% nel 2017, con l’obiettivo del 100% entro il 2018.

In questo modo, ben 1 milione e 200mila persone che ogni giorno si muovono utilizzando le ferrovie dei Paesi Bassi, si sposteranno in maniera ‘green’, risparmiando CO2.

“La mobilità è responsabile del 20% delle emissioni di CO2 nei Paesi Bassi, e se vogliamo continuare a viaggiare è importante che lo facciamo senza gravare sull’ambiente con CO2 e particolato. Questo contratto offre a tutti i cittadini olandesi la possibilità di fare un viaggio che non grava sul clima, indipendentemente dalla distanza ” – ha detto Michel Kerkhof, direttore di Eneco. “Ciò che rende questo contratto e la partnership unica – ha spiegato – è che un intero settore diminuirà la sua impronta di CO2 enormemente e sarà un esempio per altri settori”.

Negli ultimi anni l’eolico ha registrato una crescita con nuove installazioni in tutto il mondo. Secondo le stime degli analisti, infatti, con maggiori investimenti in una seria pianificazione energetica, nei prossimi anni l’eolico potrebbe arrivare a coprire ben il 18% dei consumi di elettricità globali.
L’Olanda è uno dei Paesi europei che ha raccolto meglio questa sfida. La compagnia Eneco, principale fornitore di elettricità olandese, ha siglato infatti di recente un contratto di dieci anni con Google per alimentare il centro dati, situato nella parte settentrionale del Paese, al 100% con energia eolica.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!