Fonte: London Array Limited

A proposito di eolico: London Array, il più grande parco offshore del mondo

Fonte: London Array Limited

Dopo due anni di lavoro in mare aperto, il London Array, il parco eolico offshore più grande a livello mondiale, è diventato finalmente operativo.

Il direttore del progetto Richard Rigg ha infatti dovuto attendere luglio 2013 per quello che lui stesso ha definito “il momento più importante della fase di costruzione e il culmine dei lavori che hanno avuto inizio a marzo del 2011 con l’istallazione della prima piattaforma”.

Dopo due anni di lavoro in mare aperto, il London Array, il parco eolico offshore più grande a livello mondiale, è diventato finalmente operativo. Il direttore del progetto Richard Rigg ha infatti dovuto attendere luglio 2013 per quello che lui stesso ha definito “il momento più importante della fase di costruzione e il culmine dei lavori che hanno avuto inizio a marzo del 2011 con l’istallazione della prima piattaforma”.

Innaugurato il 4 luglio, il parco si trova a 20 chilometri al largo della Foreland Nord sulla costa del Kent nell’area della Long Sand e Kentish Knock, tra Margate in Kent e Clacton in Essex è in grado di produrre energia sufficiente ad alimentare circa 500mila abitazioni sfruttando la stazione di terra di Graveney, vicino Faversham. Grazie all’impianto si riuscirà ad ottenere un taglio delle emissioni stimato in 900 tonnellate l’anno, grazie ad una potenza istallata di 630 MW.

Grande soddisfazione è stata mostrata anche dall’Amministratore delegato della RenewableUk, Maria McCaffery che, sottolineando l’eccezionalità del progetto, ha dichiarato: “la Gran Bretagna ha un vero successo da celebrare. Il più grande parco eolico offshore operativo del mondo sta generando energia elettrica pulita per le case e le imprese britanniche”.

Insomma, siamo di fronte ad una monumentale impresa di ingegneria verde senza precedenti. Un’impresa che in Gran Bretagna sembra godere dell’appoggio delle autorità governative, data la presenza di altri impianti di questo calibro (uno in Teesside, a Gwynt y Mor – al largo della costa del Galles del Nord – e a Gunfleet Sands – al largo della costa dell’Essex) e di numerose iniziative in programma (una fra tutte il progetto di un parco eolico off shore in Scozia).

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!