I rifiuti riciclabili diventano jeans: nasce Waste Less

I capi delle collezione Levi’s realizzati attraverso il riciclaggio.

Lo scopo della collezione, il cui nome evoca appunto l’idea di ridurre lo spreco, è quello di dimostrare come sia possibile recuperare alcuni tipi di rifiuti riciclabili, trasformandoli in un prodotto nuovo ed alla moda.

I capi delle collezione Levi’s realizzati attraverso il riciclaggio.

Lo scopo della collezione, il cui nome evoca appunto l’idea di ridurre lo spreco, è quello di dimostrare come sia possibile recuperare alcuni tipi di rifiuti riciclabili, trasformandoli in un prodotto nuovo ed alla moda; il nuovo tessuto creato da Levi’s conterrà infatti al suo interno almeno il 20% di materiali di scarto, ma questo non rovinerà la qualità dei capi.

Per realizzare la collezione sono stati impiegati circa 3.5  milioni di bottiglie di birra marroni, bottiglie di soda verdi, bottiglie d’acqua trasparenti e vassoi per alimenti neri. L’incredibile quantità di materiale necessaria al processo di produzione è stata fornita dalle aziende americane che aderiscono ai programmi di riciclaggio municipali.

Il processo si produzione prevede la suddivisione per colore dei materiali,che vengono ridotti in minuscoli pezzi e successivamente trasformati in una particolare fibra di poliestere, quest’ultima viene poi mescolata con fibre di cotone per creare il nuovo tessuto denim.
L’elaborato processo di produzione della collezione fa si che i jeans, le camicie e le giacche della collezione eco-sostenibile acquistino sfumature di colore originali, derivanti proprio dall’impiego dei prodotti riciclati.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!