Ridurre gli impatti sul territorio: il progetto di mitigazione ambientale di ABS

Il livello di sostenibilità di un’azienda non dipende solamente dai processi produttivi, ma tiene in considerazione anche dell’impatto sul territorio e sui cittadini. In questo senso, sono particolarmente importanti le opere di mitigazione e compensazione ambientale. Un esempio in tal senso sono le colline di mitigazione realizzate attorno all’acciaieria ABS di Pozzuolo del Friuli (UD). 

ABS – Acciaierie Bertoli Safau è un’azienda specializzata nella produzione di acciai speciali, che negli ultimi anni si è distinta per l’impegno a favore della sostenibilità, con oltre 50 milioni di euro investiti in progetti specifici. Il progetto di sostenibilità di ABS non rimane però confinato all’interno dello stabilimento, ma va a coinvolgere anche tutto il territorio circostante. Tra gli interventi di questo tipo vi sono le Colline di Mitigazione Ambientale costruite attorno agli stabilimenti produttivi.

Le colline sono state realizzate con scoria siderurgica previa stabilizzazione e solidificazione. La scoria siderurgica è assimilata alle rocce naturali effusive di origine vulcanica (come ad esempio il basalto) e consiste principalmente in una miscela ternaria di calce, silice e ossido di ferro.

Dopo uno studio geologico preliminare sull’area coinvolta, il progetto delle opere di mitigazione è stato presentato per approvazione alle autorità competenti nel 2007 e – ottenute tutte le autorizzazioni necessarie – è passato alla fase operativa nel maggio 2010.  Durante tutte le fasi operative sono state condotte delle analisi specifiche sulla base di quanto previsto dal Protocollo ARPA: verifiche sui campioni di materiali di partenza, verifiche analitiche sui campioni stabilizzati e infine prove geotecniche dopo la modellazione dei materiali.

Una volta modellate secondo progetto – lungo il lato sud e il lato ovest degli stabilimenti – le colline sono state ricoperte con terra vegetale e sono state oggetto di opere di inerbimento e piantumazione alberi. Dopo una fase di collaudo, le colline di mitigazione sono state inaugurate ufficialmente con un evento aperto ai cittadini.

La realizzazione delle colline di mitigazione, assieme alla piantumazione di un bosco donato alla popolazione, ha portato ad un notevole miglioramento del paesaggio. Le nuove barriere hanno inoltre consentito un abbattimento di oltre 2 decibel delle emissioni sonore, a vantaggio dei cittadini residenti nelle immediate vicinanze dell’acciaieria. Per quanto riguarda i benefici per l’ambiente e il territorio, le opere di mitigazione hanno consentito di riutilizzare in maniera sicura ed efficiente le scorie prodotte all’interno dello stabilimento, riducendo il consumo di risorse naturali e minimizzando il volume dei rifiuti destinati alla discarica, attraverso un percorso virtuoso di valorizzazione della scoria, che diventa da problema a risorsa.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!