Oltre 18.000 lavoratori nelle energie rinnovabili in Gran Bretagna

Il settore delle energie rinnovabili in Gran Bretagna quali eolico, le maree e le onde, conta oltre 18.000 lavoratori e circa altre 16.000 persone impiegate nell’indotto. E’ quanto emerge dal rapporto pubblicato da RenewableUK, rilanciato dal Guardian la scorsa settimana.

Il settore delle energie rinnovabili in Gran Bretagna quali eolico, le maree e le onde, conta oltre 18.000 lavoratori e circa altre 16.000 persone impiegate nell’indotto. E’ quanto emerge dal rapporto pubblicato da RenewableUK, rilanciato dal Guardian la scorsa settimana.

Il numero di persone che lavorano nel settore è aumentato del 74% rispetto al 2010, l’anno in cui RenewableUK ha condotto la sua prima ricerca “working for a green Britain and Northern Ireland” sull mondo del lavoro nelle industrie di energia eolica, delle onde e delle maree. Da notare come il numero dei dipendenti che lavorano nel solo settore eolico offshore sia più che raddoppiato passando da 3.151 nel 2010 a 6.830 nel 2013.

Dal rapporto emergono tre diversi aspetti:

–          il 91% degli occupati nel settore sono cittadini del Regno Unito;

–          un quinto sono donne, una percentuale inferiore rispetto ad altre professioni più tecniche, ma superiore a quello del settore delle rinnovabili in genere;

–          le piccole e medie imprese sono la chiave per il settore dell’energia rinnovabile, con l’80% delle aziende analizzate con meno di 250 lavoratori e più della metà (56%), con meno di 25 dipendenti.

Il rapporto RenewableUK apre una prospettiva confortante per chi vuole investire nel settore: l’industria delle energie rinnovabili potrebbe creare nei prossimi 10 anni altri 70.000 posti di lavoro. “Il rapporto dimostra chiaramente come l’industria delle energie rinnovabili crei posti di lavoro e crescita per l’economia – ha commentato l’amministratore delegato di RenewableUK, Maria McCafferyci sono decine di migliaia di persone impiegate in posti di lavoro specializzato che stanno costruendo un’industria leader nel Regno Unito e garantendo energia pulita e sicura“. 

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!